DIETA E CAPELLI

DIETA E CAPELLI, PERCHE’?

Le cellule del follicolo pilifero sono caratterizzate da un alto turnover (ricambio – rinnovamento) ed il loro attivo metabolismo richiede un adeguato apporto di nutrienti ed energia.

Un’alimentazione scorretta e carenze nutrizionali possono rappresentare così un’aggravante e, talvolta, un innesco nella comparsa di un effluvio (caduta di capelli numericamente elevata), della miniaturizzazione (assottigliamento) dei capelli, della comune alopecia androgenetica (AGA) e di alcune affezioni del cuoio capelluto come, ad esempio, la dermatite seborroica.

Oltre alla componente genetica ed ormonale, i meccanismi alla base di queste condizioni si possono dunque ricondurre anche ad una dieta ipocalorica, ipoproteica, povera in acidi grassi essenziali, minerali, vitamine e caratterizzata dal consumo frequente di alimenti confezionati ricchi in grassi, zuccheri e sale.

L’adesione alla dieta mediterranea, l’intervento su eventuali carenze nutrizionali e il consumo bilanciato e mirato di micro e macro nutrienti può trovare dunque un significato terapeutico per i nostri capelli.

 

IL RUOLO DEL MICROBIOTA NELLA PERDITA DI CAPELLI E NELLE PATOLOGIE DEL CUOIO CAPELLUTO

Il microbiota è l’insieme dei microrganismi che abitano il nostro corpo, cuoio capelluto compreso. Quando tale microbioma è sottoposto a modificazione nel numero e nei rapporti che intercorrono fra i suoi componenti, si verifica un fenomeno di disequilibrio detto disbiosi.

Uno stato di disbiosi del cuoio capelluto  può provocare diversi sintomi tra cui: prurito, infiammazione, aumento della produzione di sebo, desquamazione/forfora, perdita di capelli (telogen effluvio/alopecie).

Anche se parliamo di cuoio capelluto, è importante intervenire sull’alimentazione: la dieta mediterranea è molto utile nel favorire il proliferare dei “batteri buoni”.

Il secondo aspetto  l’utilizzo di prodotti di lavaggio adeguati e non aggressivi che aiutino il ripristino di una normale flora batterica.

Tuttavia, anche il microbiota intestinale può essere un potenziale  bersaglio per la gestione delle “malattie” dei capelli.

Diversi fattori (malattie, dieta squilibrata e carenze nutrizionali,  stress) possono causare infiammazione ed un aumento della permeabilità intestinale  e quindi una maggiore sollecitazione del sistema immunitario da parte di proteine estranee.

Di recente interesse difatti la relazione che esiste tra microbiota intestinale e capelli.

La disbiosi intestinale può contribuire, insieme ad altri fattori, allo sviluppo di diverse forme di alopecia.

Possiamo intervenire sul microbiota intestinale ripristinando l’eubiosi (equilibrio) con una corretta alimentazione e con l’uso di probiotici che possono dunque modulare correttamente il nostro sistema immunitario.

Per maggiori informazioni puoi scrivere a:  Dott.ssa Elisa Potettu, Biologa Nutrizionista.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *