HypoThermosol

Nuova soluzione per la conservazione degli innesti

Durante l’intervento di autotrapianto di capelli, che può durare anche molte ore, è necessario rispettare i parametri fondamentali per la bioconservazione degli innesti.

La ricerca, negli ultimi anni, ha portato numerosi progressi per l’individuazione degli elementi indispensabili agli innesti per la sopravvivenza e l’attecchimento.


Stiamo ora utilizzando un nuovo mezzo di conservazione, l’HYPOTHERMOSOL, che sembra ottimizzare tutte le caratteristiche che dovrebbe possedere la soluzione ideale:

  • Minimizzare il rigonfiamento delle cellule e la rottura delle membrane
  • Mantenere un appropriato bilancio ionico
  • Prevenire l’abbassamento del pH e quindi dell’acidosi
  • Rimuovere o prevenire la formazione dei radicali liberi
  • Fornire i substrati per la rigenerazione dell’ATP e stimolare il recupero dopo l’incremento della temperatura e la riperfusione